Strade Magazine

La rivista di STRADE – Sindacato Traduttori Editoriali

Notiziario sindacale aprile-giugno 2013

(a cura di Marina Rullo)

Notizie della scorsa primavera sindacale.

La “primavera sindacale” si è aperta con due eventi di grande spessore: la presentazione al Salone del libro di Torino del contratto modello per i traduttori editoriali elaborato da STRADE e la presentazione dei risultati delle inchieste svolte da SLC-CGIL e dal network Biblit sulle condizioni di lavoro dei traduttori editoriali in Italia.

Il contratto modello, sviluppato dal gruppo Diritti e Contratti di STRADE con la supervisione dell’esperto di diritto d’autore avv. Andrea Miccichè, è stato presentato con grande successo di pubblico nell’ambito degli incontri “L’Autore Invisibile” dalla socia Elisa Comito, referente del sindacato per le questioni legali. Il documento, concepito per venire incontro alle moderne esigenze di contrattazione e primo esempio in Italia di modello di negoziazione per la cessione di diritti d’autore rivolto ai traduttori, è a disposizione nel sito di STRADE insieme a un esempio di contratto commentato.

I risultati dell’inchiesta Editoria Invisibile sulle figure professionali dell’editoria, promossa da SLC-CGIL e condotta dall’Istituto di ricerca IRES Emilia-Romagna in collaborazione con STRADE e la rete dei redattori ReRePre, sono stati presentati in un evento pubblico a Milano, che ha visto la partecipazione in rappresentanza di STRADE della socia Marina Rullo insieme a numerosi esponenti dell’editoria e del mondo del lavoro. L’incontro è stato concluso da un intervento di Susanna Camusso, segretario generale CGIL, che ha evidenziato le criticità emerse dall’inchiesta e confermato l’impegno della CGIL a farsi portavoce delle istanze dei lavoratori indipendenti.

L’inchiesta condotta dal network per traduttori letterari Biblit, dedicata a temi più specifici dei traduttori editoriali quali compensi, modalità di lavoro, prassi contrattuali, negoziazione, è stata presentata in occasione della Giornata Mondiale del Libro e del Diritto d’Autore presso la Casa delle Traduzioni di Roma. I dati dell’indagine, resa possibile grazie anche alla partecipazione di numerosi soci di STRADE, vanno ad aggiungersi a quelli emersi dalle inchieste sul lavoro indipendente condotte negli ultimi due anni da varie realtà CGIL e da cui sta lentamente prendendo forma un quadro della situazione dei traduttori in Italia.

Sul tema dei diritti da segnalare un’originale iniziativa di Tropico del Libro in collaborazione con Quintadicopertina: la pubblicazione dell’e-book gratuito Kit di sopravvivenza del lettore digitale, presentato anch’esso al Salone di Torino, che raccoglie le riflessioni di diversi esponenti editoriali sul settore e sul rapporto tra lettori e professionisti del libro. STRADE ha contribuito al progetto con un capitolo dedicato all’etica dell’editoria e al rapporto virtuoso che dovrebbe legare i diversi soggetti della filiera editoriale, facendone degli alleati e non, come purtroppo spesso avviene, degli antagonisti.

Il ruolo del traduttore editoriale, con particolare riguardo al suo delicato compito di mediazione tra culture diverse, è stato anche il tema di un seminario tenutosi a maggio presso l’Università degli Studi dell’Aquila, al quale è intervenuto in rappresentanza di STRADE il socio Vincenzo Barca con una relazione sul rapporto tra traduzione ed editoria.

Come sempre, il sindacato ha ottenuto una buona visibilità sulla stampa: le riviste Left e Micromega hanno dedicato spazio alle iniziative di STRADE e ai temi dei traduttori editoriali. Una trasmissione di Radioarticolo1 con la partecipazione di Massimo Cestaro, segretario generale SLC-CGIL, Florinda Rinaldini (IRES Emilia-Romagna), Chiara Di Domenico (ReRePre) e la socia Marina Rullo, ha inoltre offerto l’occasione per un confronto in diretta sui temi sindacali e sulle prospettive di cambiamento per i professionisti dell’editoria. A questo proposito, STRADE sta seguendo con particolare attenzione l’iter della proposta di legge sull’equo compenso sostenuta da oltre 50 associazioni e dai deputati del gruppo Under 35 del PD, presentata in aprile alla Camera dei Deputati.

Sul versante dei servizi, si segnala la nuova convenzione stipulata con la società di recupero crediti Mediaequa, che consente ai nostri soci di accedere alle prestazioni a tariffe agevolate, e l’apertura anche ai non iscritti dei servizi di consulenza legale e fiscale di STRADE già offerti con successo ai soci.

A conclusione del primo semestre del 2013 due importanti momenti di formazione sindacale: il seminario congiunto SLC-STRADE, in cui esponenti delle due organizzazioni si sono confrontati con l’aiuto di esperti su temi cruciali quali previdenza, assistenza e contrattazione, ipotizzando percorsi di lavoro comuni, e l’assemblea ordinaria di STRADE, che ha visto una nutrita e vivace presenza di soci provenienti da tutta Italia a testimonianza della grande vitalità del nostro sindacato.

Per approfondire:

Inchiesta Editoria invisibile

Inchiesta di Biblit sui traduttori editoriali

Download Kit di sopravvivenza del lettore digitale

Proposta di legge sull’equo compenso

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Informazione

Questa voce è stata pubblicata il 30 giugno 2013 da in Categoria, Informazioni sindacali, Numero 5.

Archivi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: